Narciso e i lupi di wall street

Se Narciso l’aveva fatta franca così a lungo prima dell’arrivo di Nemesi, ed erano parecchi anni fa, nel mondo di oggi Narciso prospererebbe alla grande. E forse lo fa, a pensarci bene. Avere un piano e portarlo avanti senza doversi preoccupare degli effetti collaterali è un’arma vincente ovunque, guerre, riunioni di condominio, superbowl….  Ho libri che spiegano come essere più creativi, più bravi a raccontare le storie, più improvvisatori e più analitici, più lenti e più veloci, più concentrati e più vaghi, come fare carriera e come liberarsene, come fare innamorare e come farsi lasciare. Nessuno spiega come fare a imparare a ignorare gli effetti collaterali (no, nemmeno l’arte della guerra) e nessuno spiega come fare a reagire. La via ovvia è quella dello specchio (quella che poi scelse Nemesi del resto….) ma è anche così avvilente. No, deve essercene un’altra.

Anche perché se non ci fosse, allora Shakespeare sbagliava quando diceva che il passato è il prologo; il passato diventa la tomba del futuro, e non deve essere così. Perchè Shakespeare non sbaglia mai, e perché io voglio così tanto che lo sia, il prologo del futuro.

Ci starebbe bene una canzone di fantascienza ma non ne conosco. O del Roipnol se si distribuisse via internet.

Questa è una buona approssimazione di entrambi. E  serve anche a dimenticare qualunque cosa, se la ascoltate nelle giuste condizioni. A credersi Dio, in altre  condizioni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...